Il Tarassaco in Fitoterapia
Dr.ssa Michela Barducco - Dietista e Naturopata - Alimentazione e trattamenti naturali
RSS

Articoli recenti

Fiori di Bach per i piĆ¹ piccoli
Il Tarassaco in Fitoterapia
LA SALVIA
PORRIDGE RAPIDO IN BARATTOLO
L'olio di oliva

Categorie

Alimentazione e attività fisica
Conoscere gli alimenti
Cucina dietetica
Disturbi del comportamento alimentare: Anoressia e Bulimia Nervosa, Disturbi Alimentari Atipici
Linee Guida per una sana alimentazione
Risposte alle domande frequenti
Sovrappeso e obesità
Trattamenti naturali
powered by

Il mio blog

Il Tarassaco in Fitoterapia

Il Tarassaco, Taraxacum (dal greco tarasso, sanare, guarire, per le proprietà salutari) officinale o Taraxacum dens leonis, chiamato comunemente anche Dente di leone o Piscialetto, è utilizzato in fitoterapia, soprattutto per l'azione depurativa che esercita in particolar modo a livello epatico.
Il Tarassaco ha azione coleretica (stimola la produzione di bile da parte del fegato) e colagoga (stimola la secrezione di bile da parte della cistifellea): rende inoltre la bile più fluida e ne aumenta il contenuto di acidi e sali biliari; favorisce anche l'eliminazione del colesterolo attraverso la bile, trovando così utile applicazione in caso di ipercolesterolemia. L'azione coleretica e colagoga motiva il frequente impiego del Tarassaco come coadiuvante nel trattamento della stipsi. 
Il Tarassaco ha azione protettiva e depurativa nei confronti del fegato, del quale è in grado do migliorare la funzionalità, ed è anche in grado di migliorare la funzionalità del pancreas (pancreas esocrino, quindi legato alla funzionalità digestiva), pertanto può essere utilizzato in caso di problemi epatici, steatosi epatica, cefalea post-prandiale, difficoltà digestive. 
Il tarassaco ha anche azione diuretica (per questo è anche chiamato Piscialetto) e antinfiammatoria e risulta pertanto utile in caso di ritenzione idrica e cellulite; risulta utile anche in caso di iperuricemia, gotta e forme reumatiche.
In generale può essere utilizzato quando si desidera ottenere una depurazione dell'organismo, per esempio al cambio di stagione e in particolare in primavera.
Le estrazioni più comunemente utilizzate sono l'Infuso, il Decotto, la Tintura Madre, l'Estratto Fluido e l'Estratto Secco.
Il Tarassaco può anche essere impiegato in cucina, soprattutto in primavera, periodo della sua stagionalità e anche particolarmente indicato per l'assunzione di piante con effetti depurativi.

Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint